Asana Yoga per il primo Chakra

Asana Yoga per il primo Chakra
Asana Yoga per il primo Chakra

Ogni sessione di Yoga, per potersi definire tale e veramente completa, dovrebbe intervenire su tutti i sette più importanti Chakra, a cominciare dal primo: Muladhara, detto anche Chakra della radice.
Esso si trova esattamente tra l’ano e i genitali, nel perineo, e proprio come suggerisce il nome stesso, simboleggia le nostre “radici”, il sostegno di tutto il corpo

È direttamente collegato ai nostri bisogni primari, come quello di sopravvivenza, di cibo e di sicurezza, nonché alla nostra sfera emozionale inerente alla famiglia e ai valori.

È associato al colore rosso (essendo raffigurato come un fiore di loto di questo colore), all’elemento terra e alla prima infanzia, trattandosi del momento della vita in cui la sicurezza e la stabilità, dunque le radici, giocano un ruolo fondamentale per lo sviluppo della persona.

Cosa succede quando il primo Chakra è bloccato?

Se il primo Chakra è ben equilibrato, l’individuo si percepisce interiormente ed emotivamente stabile, sicuro, in pace con se stesso e con chi lo circonda, trasmettendo all’altro calma e gioia di vivere.
Appare del tutto sereno e capace di affrontare la vita con positività e ottimismo.

Libri Yoga gratis con Kindle Unlimited

Il discorso è ben diverso, invece, quando Muladhara non è ben bilanciato o addirittura bloccato.
Un individuo con il primo Chakra squilibrato è al contrario instabile, insicuro, apatico e privo di stimoli per affrontare la vita e il futuro.
Possono insorgere disturbi d’ansia e depressione, incubi, attacchi di panico e persino sintomi fisici come dolori al colon, alla vescica e alla schiena (zona lombare).

È un Chakra che merita sempre la nostra attenzione e su cui è sempre bene lavorare, poiché anche una sua eccessiva attività può disturbare generando aggressività, avarizia e poca elasticità mentale.
Scopriamo allora quali sono le Asana più indicate per riequilibrare il primo chakra e coltivare la nostra stabilità e autostima nel modo migliore.

Virabhadrasana I (prima posizione del guerriero) 

Posizione Yoga Virabhadrasana
Virabhadrasana I (prima posizione del guerriero)

Ci sono Asana in grado di agire al contempo su diversi chakra, pur risultando particolarmente efficaci per uno solo, ed è proprio il caso della prima posizione del guerriero. Si esegue in piedi, e ciò la rende molto efficace per il primo chakra. Ecco cosa fare:

  • Divaricate le gambe, posizionandole una avanti all’altra, e portate entrambe le braccia verso l’alto, con i palmi delle mani uniti (se volete).
  • Ruotate il piede sinistro verso l’interno, formando un angolo di 45 gradi. Il destro va invece ruotato verso l’esterno, con un’angolazione di 90 gradi.
  • Piegate il ginocchio destro, rendendo la coscia parallela al pavimento.
  • Mantenete questa posizione per almeno 30 secondi o un minuto, dopodiché ripetete dall’altro lato.

Sukhasana (posizione facile) 

Asana Yoga Sukhasana
Asana Yoga Sukhasana

Si tratta di una posizione molto semplice ma perfetta per incentivare armonia e stabilità, dunque molto utile per il primo Chakra. Si esegue in questo modo:

  • Sedetevi a terra con le gambe incrociate, sovrapponendo se possibile i talloni e poggiando le mani sulle ginocchia.
  • Unite pollice e indice con i palmi rivolti verso l’alto.
  • Adesso chiudete gli occhi e prestate particolare attenzione al vostro corpo, cercando di mantenere il busto ben dritto ed eretto.
  • Respirate tranquillamente e profondamente, tenendo il mento rivolto appena verso lo sterno.
  • Rilassate le spalle e il collo, evitando di irrigidirvi.
  • Mantenete la posizione finché la reputate confortevole.

Vrksasana (posizione dell’albero) 

Vrksasana (posizione dell’albero)
Vrksasana (posizione dell’albero)

La posizione dell’albero ci permette simbolicamente di innalzarci, di lavorare in maniera più mirata sull’equilibrio, sulla stabilità, e di migliorare anche la nostra concentrazione. Va dunque ad agire su Muladhara, il primo Chakra. Ecco come eseguirla nel dettaglio:

  • In piedi, spostate il peso del corpo verso destra, sollevando il piede sinistro e poggiandone la pianta sulla coscia destra. Cercate di trovare un vostro equilibrio per non cadere (le prime volte potrebbe non essere facile).
  • Per quanto riguarda le braccia, potete scegliere di portarle verso l’alto unendo le mani in preghiera, o di piegarle davanti al petto sempre con le mani giunte.
  • La posizione va mantenuta per almeno 30 o 60 secondi.

Setu Bandhasana (posizione del ponte contratto) 

Setu Bandhasana (posizione del ponte contratto) 
Setu Bandhasana (posizione del ponte contratto)

Si tratta di un’altra Asana utile a stimolare il primo Chakra, riequilibrandolo e liberandone l’energia.
Durante l’esecuzione tutti e due i piedi rimangono saldamente ancorati a terra mentre la colonna vertebrale si solleva sprigionando l’energia in eccesso andata ad accumularsi proprio nel primo Chakra. Ecco in cosa consiste la posizione del ponte contratto:

  • Distendetevi su un tappetino a pancia in su, con le ginocchia piegate.
  • Posizionate i piedi alla stessa altezza delle anche. I talloni devono essere il più possibile vicini alle natiche in modo da afferrare, se ci riuscite, le caviglie.
  • Inspirate, e al momento dell’espirazione sollevate di molto i fianchi e la schiena, come a formare un arco, o un ponte, appunto.
  • Nel farlo, contraete i muscoli di cosce, schiena e natiche, il tutto mantenendo i piedi, le braccia e le spalle ben saldi a terra.
  • Sollevate il petto verso il mento.
  • Mantenete la posizione per almeno 30 secondi, dopodiché riappoggiate lentamente la schiena a terra.

Libri Yoga Giardino dei Libri

Bene siamo giunti alla fine di questo articolo, cosa ne pensi? Ti è piaciuto?
Faccelo sapere scrivendolo nei commenti o meglio ancora sulla nostra pagina Facebook!  🙂

Se vuoi approfondire la tematica con un libro ce ne sono di molto interessanti su Amazon e in particolare su Amazon Kindle e se hai l’abbonamento a Kindle Unlimited molti sono gratuiti. Speriamo di averti fatto cosa gradita con questa segnalazione. 🙂

banne kindle unlimited yoga

Inoltre vogliamo segnalarti anche questo videocorso, che trovi sul sito del Giardino dei Libri, un metodo life coaching spirituale basato sugli insegnamenti di due dei più popolari maestri spirituali: Paramhansa Yogananda (autore di Autobiografia di uno Yogi) e Swami Kriyananda (autore di tantissimi libri, tra i quali troviamo L’Intelligenza Intuitiva, Conversazioni con Yogananda).

Per concludere iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti i nuovi articoli, tanto materiale esclusivo e gratuito e gli ebook sulla Respirazione e sulla Meditazione!!!

Ti auguriamo una splendida giornata

Namasté

Fonte foto

Chiudi il menu
Il blog sul mondo dello Yoga e delle discipline olistiche attinenti - Mantrayoga.it

Scarica Gratis gli ebook sulla Respirazione e la Meditazione!