Meditazioni e Mantra per combattere l’insonnia

Meditazioni e Mantra per combattere l’insonnia

Dormire bene è di fondamentale importanza per il completo benessere di corpo e mente, anche se sempre più persone, per i più svariati motivi, la sera faticano ad addormentarsi o iniziano a soffrire di insonnia.
Un valido aiuto in questi casi può arrivare dalle discipline orientali, come lo Yoga e la Meditazione.
Nessuna delle due pratiche, ovviamente, ha effetto immediato come potrebbero averlo le comunissime pillole che inducono il sonno, ma è con la pazienza e soprattutto con la costanza che si raggiungono i primi concreti risultati, supportati anche da tanta buona volontà, dal desiderio di entrare in contatto con il proprio Io profondo, e da uno stile di vita equilibrato che includa un ritmo sonno-veglia stabile e consolidato.
Scopriamo dunque insieme com’è possibile ricorrere a Meditazioni e Mantra per combattere l’insonnia.

Perché è importante riposare bene

Per affrontare al meglio le proprie giornate, con la giusta dose di energia e lucidità per lo svolgimento di tutte le attività necessarie, riposare bene è indispensabile. Purtroppo, chi sa cosa vuol dire soffrire di insonnia può affermare a ragion veduta quanto la mancanza di sonno incida sulla qualità del proprio vivere, rallentando le proprie azioni e costringendo a fare i conti con una perenne sensazione di stanchezza.

Per migliorare dunque la propria vita e la propria salute, è necessario attuare ogni mezzo per combattere l’insonnia, affrontare il disturbo e trovare un’adeguata soluzione al fine di ristabilire il proprio equilibrio.

La Meditazione contro l’insonnia

La Meditazione, praticata regolarmente, è un’alleata formidabile per favorire il rilassamento e di conseguenza conciliare il sonno.
Attraverso di essa si prende coscienza del proprio respiro, soffermandosi su ogni singola inspirazione ed espirazione, e al contempo si possono visualizzare mentalmente scenari sereni e pacifici che contribuiscano alla fase di rilassamento.

Libri Meditazione Amazon

Introdurre la pratica meditativa nella propria routine quotidiana può apportare notevoli benefici in molti aspetti della vita, ma per i principianti è possibile partire da qualche piccola tecnica da mettere in atto al momento di andare a letto.

  • La prima consiste nel soffermarsi sul ritmo del proprio respiro, con una mano sul petto e una sulla pancia, e osservare semplicemente il movimento interno spontaneo indotto dalla respirazione. Seguendo ogni inspirazione ed espirazione, in totale connessione con se stessi e con la mente sgombra da qualsiasi pensiero, sarà più naturale scivolare nel sonno.
  • Un’altra tecnica, detta meditazione guidata o visualizzazione guidata, consiste proprio nel chiudere gli occhi e immaginare, ricreare nella propria mente, una situazione o un luogo del cuore (la quiete di un giardino fiorito, un bosco, il rumore del mare, ecc.), che sia in grado di evocare sensazioni piacevoli e rilassanti.

I Mantra contro l’insonnia

Con la parola Mantra si intende una formula dal valore tradizionalmente sacro, che va ripetuta per un determinato numero di volte come una preghiera, allo scopo di aiutare la mente a ritrovare il proprio centro. Letteralmente si traduce man (mente) e tri (attraversare), proprio perché permette alla mente vagante di attraversare il mare in tempesta per ritornare a riva e soffermarsi sul “qui e ora”.
Sono molte le situazioni in cui ripetere uno o più Mantra può essere d’aiuto nella vita di tutti i giorni, e anche in caso di insonnia.
Quando non si riesce a dormire, limitarsi a fissare il soffitto e l’orologio o a contare le ore che separano dal suono della sveglia può soltanto incentivare lo stress e la frustrazione dati da tale condizione.
In questi casi, può essere utile impiegare il proprio tempo in maniera diversa, ovvero nella ripetizione di un Mantra che abbia il potere di infondere ottimismo, rilassamento e che accompagni spontaneamente – si spera – tra le braccia di Morfeo.

C’è da dire che il Mantra da solo non è la soluzione definitiva al disturbo, ma può aiutare in maniera considerevole soprattutto a spezzare il circolo vizioso di nervosismo alimentato dall’insonnia.

È possibile scegliere personalmente quale Mantra utilizzare, anche in base al tipo di approccio meditativo che si desidera attuare, e che può essere di carattere laico oppure spirituale.

Nel primo caso, ogni persona può inventare il proprio Mantra, più semplicemente una parola o una frase pronunciata nella propria lingua che serva a imprimere nella mente un messaggio positivo.

Nel caso in cui si voglia invece attuare un approccio spirituale, è opportuno ricorrere ai Mantra della tradizione classica, quelli universali, come i Mantra Om e So Ham, in lingua sanscrita. Questo perché ogni parola, ripetuta per secoli da tanti ricercatori spirituali, porta con sé un proprio valore energetico e un’efficacia ben specifica.

Libri Meditazione Giardino dei Libri

Bene siamo giunti alla fine di questo articolo, cosa ne pensi? Ti è piaciuto?
Faccelo sapere scrivendolo nei commenti o meglio ancora sulla nostra pagina Facebook!  🙂

Se vuoi approfondire la tematica con un libro ce ne sono di molto interessanti su Amazon e in particolare su Amazon Kindle e se hai l’abbonamento a Kindle Unlimited molti sono gratuiti. Speriamo di averti fatto cosa gradita con questa segnalazione. 🙂

Inoltre vogliamo segnalarti anche questo videocorso, che trovi sul sito del Giardino dei Libri, un metodo life coaching spirituale basato sugli insegnamenti di due dei più popolari maestri spirituali: Paramhansa Yogananda (autore di Autobiografia di uno Yogi) e Swami Kriyananda (autore di tantissimi libri, tra i quali troviamo L’Intelligenza Intuitiva, Conversazioni con Yogananda).

Per concludere iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti i nuovi articoli, tanto materiale esclusivo e gratuito e gli ebook sulla Respirazione e sulla Meditazione!!!

Ti auguriamo una splendida giornata

Namasté

Fonte foto

Commenta usando Facebook