Migliorare la circolazione con lo Yoga

Migliorare la circolazione con lo Yoga

Sono molte le persone che soffrono di cattiva circolazione, un problema sempre più diffuso che può colpire sia giovani che meno giovani (uomini e donne indistintamente), e che se trascurato può portare a conseguenze anche più serie.

Chi si ritrova a farci i conti sa bene quanto una giornata particolarmente stancante, tante ore trascorse in piedi o, al contrario, seduti fermi a una scrivania, ma anche il cambio di stagione, siano fattori che possono influire considerevolmente.

Il modo migliore per contrastare questo problema è senza dubbio praticare una giusta e regolare attività fisica, allo scopo di incrementare il flusso sanguigno.

È dunque possibile ricorrere anche allo Yoga, che oltre a rilassare corpo e mente, sciogliendo ogni tensione e sensazione di pesantezza, tonifica e mette in moto il nostro fisico.

Ma da cosa è scatenata una cattiva circolazione? Quali sono i principali sintomi che la caratterizzano e, soprattutto, come migliorarla con lo Yoga?

Scopriamo tutto in questo articolo, dove vi suggeriamo anche alcune Asana molto utili e benefiche.

Libri Yoga gratis con Kindle Unlimited

Quali sono le cause di una cattiva circolazione?

Esistono diverse cause che possono determinare una cattiva circolazione sanguigna: parliamo, ad esempio, di patologie come l’arteriosclerosi, il diabete mellito, l’obesità e la presenza di coaguli di sangue.

Ma è importante specificare quali sono gli stili di vita che ne facilitano l’insorgenza o un suo aggravarsi, specie in chi ne è già predisposto per questioni ereditarie.

Ci sono infatti fattori che possono complicarla, come una eccessiva sedentarietà, indossare dei vestiti particolarmente stretti, il troppo caldo in estate, ma anche un consumo incontrollato di sale e il colesterolo alto, che rende il sangue più denso.

Sebbene si tratti di un problema riscontrabile a qualsiasi età e indipendentemente dal sesso di una persona, andando avanti con gli anni è più probabile iniziare a soffrirne, o risentirne maggiormente.

Anche fumare e assumere alcool può causare una cattiva circolazione.

Come capire se si soffre di cattiva circolazione?

Attraverso una buona circolazione, il sangue viene pompato dal cuore in tutto il corpo, portando ossigeno ed eliminando tutti gli scarti cellulari.

Se questo meccanismo si inceppa, e dunque non funziona più bene, è possibile capirlo al manifestarsi di sintomi più o meno fastidiosi, per i quali è opportuno recarsi dal proprio medico curante.

Ma quali sono questi sintomi? Quali sono i campanelli d’allarme da non sottovalutare? Eccone elencati alcuni.

  • Il problema si manifesta attraverso la presenza di capillari dilatati, varici e vene varicose, queste ultime abbastanza visibili e sopraelevate al punto da essere palpabili. Si riscontrano gonfiori, sensazioni di pesantezza, intorpidimenti e dolori che interessano le gambe e i piedi.
  • Se ci si accorge di avere spesso mani e piedi freddi, il problema è sicuramente da imputare a una cattiva circolazione. Infatti, quando questa funziona correttamente, il corpo viene mantenuto a una temperatura adeguata. Quando invece il flusso sanguigno si rallenta, di conseguenza, genera ripercussioni anche sulla temperatura corporea, provocando sensazioni di freddo in particolare ai piedi e alle mani.
  • Una cattiva circolazione può causare anche stanchezza e crampi muscolari diffusi. I muscoli, non ricevendo ossigeno e nutrienti sufficienti, rischiano infatti di indebolirsi, rendendo più difficoltoso anche lo svolgimento di semplici attività quotidiane che comportano sforzi minimi.
  • Disturbi digestivi, quali diarrea, crampi addominali, meteorismo e acidità possono insorgere in quanto una corretta digestione dipende molto da un corretto e adeguato flusso sanguigno.
  • La pelle può assumere una colorazione pallida o bluastra in alcune zone del corpo, quando il sangue che irrora i tessuti non si rivela sufficiente.
  • Oltre alla pelle, anche i capelli e le unghie possono indebolirsi a seguito di una non corretta circolazione.

Una volta stabilito il problema, in che modo una disciplina come lo Yoga può aiutare?

Ebbene, qui di seguito elenchiamo quattro Asana particolarmente indicate per migliorare la circolazione sanguigna.

Sarvangasana (posizione della candela)

Posizione Yoga Sarvangasana - Posizione della candela
Posizione Yoga Sarvangasana - Posizione della candela

Questa Asana ci apre alla spiritualità, alla purezza e all’intuizione. Si esegue in questo modo:

  • Sdraiati sul tappetino, verifica che la testa e la colonna vertebrale siano allineate, tieni le gambe dritte con i piedi uniti
  • Tieni li braccia lungo i fianchi, rilassa tutto il corpo
  • Contrai i muscoli addominali e con l ‘aiuto delle braccia solleva lentamente le gambe in verticale, mantenendole tese
  • Inspira nella posizione di partenza
  • Lentamente solleva i glutei e la colonna vertebrale, portando il tronco in posizione verticale
  • Gira il palmo delle mani verso l’alto, piega i gomiti e metti le mani sulla gabbia toracica per sostenere la schiena. I gomiti son alla stessa larghezza delle spalle
  • Spingi il torace in avanti in mod che si crei una pressione stabile contro il mento
  • Nella posizione finale le gambe son verticali, unite e formano una linea retta col tronco
  • Chiudi gli occhi e rilassa tutto il corpo e respira lentamente e profondamente
  • Tieni la posizione per 5 respiri, se sei più esperto anche per 3/5 minuti

Matsyasana (la posizione del pesce, variante per principianti) 

Matsyasana (posizione del pesce), variante per principianti
Matsyasana (posizione del pesce), variante per principianti

Matsyasana si rivela molto efficace nel riattivare anche l’energia del terzo Chakra, aiutandoci ad aprirci al mondo con gioia e amore. Eseguitela con cautela specie se soffrite di problemi cervicali. Ecco cosa fare nel dettaglio:

  • Sdraiatevi a pancia in su, con i gomiti poggiati a terra.
  • Da questa posizione, inarcate leggermente la schiena, lasciando che la testa si reclini all’indietro con la sommità che tocca il pavimento.
  • L’aiuto dei gomiti per sostenere il peso del corpo serve soprattutto ai principianti. Una volta acquisita una certa dimestichezza, le braccia possono anche rimanere rilassate.
  • In tutto ciò, potete mantenere le gambe distese oppure incrociarle.
  • Mantenete Matsyasana finché risulta confortevole, dopodiché tornate lentamente alla posizione di partenza.

 

Libri Yoga Giardino dei Libri

Adho Mukha Svanasana (posizione del cane con la testa in giù) 

Adho Mukha Svanasana (posizione del cane con la testa in giù) 
Adho Mukha Svanasana (posizione del cane con la testa in giù) 

Se ti senti irrequieto e ansioso, senza energia, questa Asana può aiutarti a svuotare la mente e ritrovare l’energia.

  • Mettiti carponi con le ginocchia sotto le anche e le mani un po’ più avanti rispetto alle spalle
  • Punta i piedi ed espirando spingi le natiche verso l’alto e le cosce indietro e in alto
  • Tieni i gomiti dritti e rilassa la testa, allunga la spina dorsale
  • Tieni la posizione per 10 respiri

 

Paripurna Navasana (la posizione della barca) 

Posizione della barca (Paripurna Navasana)
Posizione della barca (Paripurna Navasana)

La posizione della barca è particolarmente indicata per sbloccare il terzo chakra, sprigionandone tutta l’energia e alimentando la nostra fiamma interiore, che ci fa rimanere a galla proprio come l’acqua fa con una barca. Evitatela se siete in gravidanza o se soffrite di problemi alla zona addominale. Si esegue così:

  • Sedetevi a terra, busto dritto e gambe distese.
  • Sollevate le gambe, cercando di mantenerle distese, e contemporaneamente allungate le braccia davanti a voi, come se tentaste di afferrarvi le caviglie.
  • Mantenetevi dunque in equilibrio sul coccige, per tutta la durata della posizione.
  • Rimanete così fin quanto potete, possibilmente per almeno un minuto, dopodiché rilassatevi.

 

Ulteriori suggerimenti per migliorare la circolazione 

Scopriamo insieme cosa fare, oltre allo Yoga, per migliorare la circolazione e prevenire problemi ad essa legati.

  • Che sia lo Yoga o qualunque altra attività fisica, è importantissimo muoversi e non condurre una vita troppo sedentaria. Anche una semplice camminata, per i più pigri, oppure nuotare, andare in bicicletta; l’importante è non rimanere fermi. Se per lavoro siete costretti a stare seduti molte ore al giorno, alzatevi ogni mezz’ora per sgranchirvi le gambe.
  • Perdere peso, per quei soggetti che hanno qualche chilo di troppo, può aiutare moltissimo.
  • Fate attenzione a come vi alimentate, riducendo il consumo di carboidrati, zuccheri e dolci vari, evitando grassi e fritture. Prediligete cibi sani e ricchi di vitamina C, come frutta e verdura.
  • Abolite fumo e alcool.
  • Assumete qualche integratore naturale che aiuti a migliorare la circolazione: molto utile l’escina derivante dall’ippocastano, l’estratto di Ginkgo Biloba e il guaranà.

Mancanza di energia? Nervosismo, irritabilità e apatia?

Spirul Plus integratore 100% naturale

  • Restituisce l’equilibrio acido-base all'organismo
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Aumenta la vitalità dell’organismo
  • Accelera il metabolismo (diminuisce l’appetito, aiuta a dimagrire)
  • Azione antiossidante

La potenza della natura in 7 super alimenti!
La spirulina contribuisce ad abbassare i livelli di zuccheri, nel sangue, diminuisce e regola l’appetito, ha un’azione di purificazione dai metalli pesanti e disintossica l’organismo.
La clorella rafforza e rafforza il sistema immunitario, aiuta la digestione e dona energia grazie al  magnesio, potassio, ferro e calcio.
L’erba medica abbassa il colesterolo, aiuta il metabolismo, dona energia e aiuta la regolazione dell’appetito.
Il tarassaco attenua stati infiammatori, aiuta il metabolismo, migliora la funzionalità di stomaco e reni e rafforza l’organismo.
L’ortica rimuove l’eccesso di acqua, aiuta a mantenere l’equilibrio dell’organismo, è remineralizzante, ricostituente e tonificante.
Il tè verde facilita la digestione, diminuisce l’appetito, aiuta a dimagrire e aiuta a rimuovere gli edemi.
Lo zinco aiuta la digestione, il metabolismo e rafforza il sistema immunitario.

Solo ingredienti naturali! No chimica!

  • Spirulina
  • Clorella
  • Erba medica
  • Tarassaco comune
  • Ortica
  • Tè verde
  • Zinco

SENZA OGM

no glutine

SENZA GLUTINE

SENZA LATTOSIO

Lefficacia del preparato Spirulin Plus stata confermata più volte da diversi esami e dai clienti soddisfatti. Se il prodotto non dovesse soddisfare le Tue aspettative rimandaci la confezione per avere il rimborso.

Bene siamo giunti alla fine di questo articolo, cosa ne pensi? Ti è piaciuto?
Faccelo sapere scrivendolo nei commenti o meglio ancora sulla nostra pagina Facebook!  🙂

Se vuoi approfondire la tematica con un libro ce ne sono di molto interessanti su Amazon e in particolare su Amazon Kindle e se hai l’abbonamento a Kindle Unlimited molti sono gratuiti. Speriamo di averti fatto cosa gradita con questa segnalazione. 🙂

banne kindle unlimited yoga

Inoltre vogliamo segnalarti anche questo videocorso, che trovi sul sito del Giardino dei Libri, un metodo life coaching spirituale basato sugli insegnamenti di due dei più popolari maestri spirituali: Paramhansa Yogananda (autore di Autobiografia di uno Yogi) e Swami Kriyananda (autore di tantissimi libri, tra i quali troviamo L’Intelligenza Intuitiva, Conversazioni con Yogananda).

Per concludere iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti i nuovi articoli, tanto materiale esclusivo e gratuito e gli ebook sulla Respirazione e sulla Meditazione!!!

Ti auguriamo una splendida giornata

Namasté

Fonte foto

Chiudi il menu
Il blog sul mondo dello Yoga e delle discipline olistiche attinenti - Mantrayoga.it

Scarica Gratis gli ebook sulla Respirazione e la Meditazione!