Vajrasana, posizione del fulmine

Vajrasana, posizione del fulmine
Vajrasana, posizione del fulmine. Benefici della pratica

L’Asana Vajrasana è una posizione meditativa molto importante, poiché il corpo assume una posizione eretta senza alcuno sforzo.
È un’ottima posizione per chi non riesce a stare nelle altre posizioni meditative a gambe incrociate come Padmasana o Siddhasana e per chi soffre di sciatica o problemi sacrali.

Questa Asana è semplice e puoi eseguirla ovunque, calma la mente, rilassa il sistema nervoso oltre ad altri benefici fisici che successivamente nel corso dell’articolo elencheremo.

Andiamo a vedere come eseguirla:

Libri Yoga gratis con Kindle Unlimited

Vajrasana (la posizione del diamante)

  • Inginocchiati sul tappetino, tieni gli alluci uniti e i talloni separati, abbassa i glutei sedendoti sulla superficie interna dei piedi con i talloni a contatto con i lati delle anche.
  • Poggia le mani sulle ginocchia con i palmi rivolti verso il basso, tieni il dorso e la testa dritti ma rilassati, evita di arcuare la colonna vertebrale indietro.
  • Chiudi gli occhi e rilassa tutto il corpo.
  • Respira normalmente e osserva il flusso d’aria che entra ed esce dalle narici

I principianti potrebbero provare dolore nella zona delle caviglie dopo poco tempo di pratica, per rimediare, lascia la posizione e allunga le gambe in avanti, scuoti vigorosamente i piedi uno dopo l’altro, fino a quando il dolore e la rigidità spariranno.
Poi riassumi la posizione.

Per rendere l’Asana più comoda puoi mettere una coperta piegata o un cuscino tra i glutei e i talloni.
Se provi dolore nella zona delle cosce, puoi mantenere la posizione separando leggermente le ginocchia

Vajrasana  – variante1:

Verifica il flusso del respiro attraverso le narici.
Se predomina il flusso della narice sinistra, metti l’alluce sinistro sopra l’alluce destro; se predomina il flusso della narice destra, metti sopra l’alluce destro.
Questo aiuterà ad equilibrare il flusso del respiro nelle due narici, che sono collegate ad Ida e Pingala nadi, dando tranquillità alla mente.

Vajrasana – variante2:

Separa i piedi, ma non le ginocchia, così che gli alluci siano ad una distanza di circa 25 cm.
Siedi in Vajrasana con i glutei poggiati a terra.
Questo stimola Muladhara Chakra.

Vajrasana  – variante 3:

Metti una coperta arrotolata a terra tra le gambe e separa i piedi, non le ginocchia, di circa 25 cm. Siedi in Vajrasana sulla coperta.
Questa variante è più semplice ed è adatta ai principianti poiché elimina la pressione dai piedi e dalle caviglie.
Anche questa variante stimola Muladhara chakra.

I benefici di Vajrasana

  • Questa Asana modifica il flusso del sangue e gli impulsi nervosi nella regione pelvica rinforzando questa zona del corpo.
  • Ottima tecnica preventiva per l’ernia, aiuta ad alleviare le emorroidi.
  • Aumenta l’efficienza del sistema digestivo, allevia i disturbi dello stomaco come iperacidità e ulcera peptica.
  • Riduce il flusso sanguigno verso i genitali e massaggia le fibre nervose che li alimentano, rendendola utile nella terapia dell’ingrossamento dei testicoli e dell’idrocele negli uomini.
  • Aiuta le donne durante il travaglio e allevia i disturbi mestruali. Oltre a portare l’energia sessuale verso il cervello, per scopi spirituali.

Durata della pratica

Vajrasana è una posizione da mantenere il più possibile, specialmente subito dopo i pasti, per almeno 5 minuti, se si hanno problemi digestivi.

In caso di gravi problemi di digestione, siedi in Vajrasana e pratica la respirazione addominale per 100 respiri prima e dopo i pasti.

Per scopi meditativi, tieni Vajrasana per 10 minuti o più.

Mentre pratichi porta la tua consapevolezza sul normale processo respiratorio per portare tranquillità e benessere generale. Per scopi spirituali concentrati su Manipura Chakra.

Libri Yoga Giardino dei Libri

Conclusione
Quest’ Asana, come hai potuto vedere, ha svariati benefici fisici, mentali e spirituali.
Io la trovo molto utile quando mi sento un po’ diciamo “separata”, cioè quando ho bisogno di ritrovarmi in me stessa; di trovare un punto fermo dentro di me.

Bene siamo giunti alla fine di questo articolo, cosa ne pensi? Ti è piaciuto?
Faccelo sapere scrivendolo nei commenti o meglio ancora sulla nostra pagina Facebook!  🙂

Se vuoi approfondire la tematica con un libro ce ne sono di molto interessanti su Amazon e in particolare su Amazon Kindle e se hai l’abbonamento a Kindle Unlimited molti sono gratuiti. Speriamo di averti fatto cosa gradita con questa segnalazione. 🙂

Inoltre vogliamo segnalarti anche questo videocorso, che trovi sul sito del Giardino dei Libri, un metodo life coaching spirituale basato sugli insegnamenti di due dei più popolari maestri spirituali: Paramhansa Yogananda (autore di Autobiografia di uno Yogi) e Swami Kriyananda (autore di tantissimi libri, tra i quali troviamo L’Intelligenza Intuitiva, Conversazioni con Yogananda).

Per concludere iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti i nuovi articoli, tanto materiale esclusivo e gratuito e gli ebook sulla Respirazione e sulla Meditazione!!!

Ti auguriamo una splendida giornata

Namasté

Commenta usando Facebook
Chiudi il menu
Il blog sul mondo dello Yoga e delle discipline olistiche attinenti - Mantrayoga.it

Scarica Gratis gli ebook sulla Respirazione e la Meditazione!