Yoga in estate: una sequenza per i mesi più caldi

Yoga in estate: una sequenza per i mesi più caldi
Yoga in estate: una sequenza per i mesi più caldi

La stagione estiva, oltre a essere il periodo più caldo dell’anno e quello in cui le giornate si allungano, è anche uno dei migliori per iniziare a praticare Yoga e godere di tutti i suoi effetti benefici.
È in estate, infatti, che predomina “Pitta”, ossia l’elemento fuoco, che si manifesta in noi rendendoci più vitali, solari e gioiosi.

Ma va tenuto opportunamente a bada, ed è qui che entra in gioco lo Yoga rivelando la sua efficacia: attraverso specifiche Asana è possibile mantenere corpo e mente in perfetto equilibrio, facendo in modo che prevalga l’armonia e che l’elemento fuoco si mantenga proporzionato a tutti gli altri.

Gli effetti del caldo eccessivo sul corpo umano

Sempre più spesso il troppo calore è causa di fiacchezza e malesseri relativamente preoccupanti, specialmente nelle persone anziane o in quelle che soffrono di pressione bassa o alta.
Possono verificarsi i cosiddetti “colpi di calore” con l’innalzamento della temperatura corporea, o si può rischiare un collasso quando si perdono troppi sali minerali e liquidi.

Tutte situazioni a cui prestare particolare attenzione e che è sempre bene prevenire in estate.

Per contrastare dunque il calore praticando Yoga in estate, ecco qui di seguito una sequenza per i mesi più caldi.

Paschimottonasana (posizione di allungamento del dorso) 

Asana Yoga Paschimottonasana - Posizione della pinza
Asana Yoga Paschimottonasana - Posizione della pinza

Paschimottanasana, consiste in un piegamento in avanti da seduti, aiuta a sciogliere le tensioni sia fisiche che mentali. Ecco come eseguirla:

  • Siedi sul pavimento con le gambe allungate in avanti, i piedi uniti e le mani sulle ginocchia
  • Rilassa tutto il corpo
  • Lentamente flettiti in avanti iniziando dalle anche, facendo scivolare le mani sulle gambe
  • Cerca di afferrare gli alluci con le dita e i pollici. Se non è possibile, afferra i talloni, le caviglie o qualsiasi parte della gamba che puoi raggiungere comodamente.
  • Una volta raggiunta la vostra massima estensione, rilassate l’intero corpo e anche le braccia, respirando profondamente.
  • Mantieni la posizione sino a quando è comoda.

Libri Yoga gratis con Kindle Unlimited

Ardha Matsyendrasana (mezza posizione di Matsyendra) 

Posizione Yoga Ardha Matsyendrasana
Posizione Yoga Ardha Matsyendrasana

Ardha Matsyendrasana è una posizione adatta per essere eseguita nei mesi più caldi dell’anno: tra i suoi innumerevoli effetti benefici dona anche flessibilità alleviando lo stress e le tensioni che le temperature più calde possono generare.
Va eseguita in questo modo:

  • Sedetevi dapprima con entrambe le gambe distese e la schiena ben dritta.
  • Piegate poi la gamba sinistra affinché il tallone del piede corrispondente vada a posizionarsi vicino al fianco destro.
  • La gamba destra può rimanere distesa o essere piegata con il tallone che tocca la coscia sinistra.
  • Le spalle, il collo e la vita sono ruotati verso destra, e volgete anche lo sguardo in quella direzione.
  • Per quanto riguarda le braccia, posizionate il sinistro dietro di voi e il destro con il gomito poggiato sul ginocchio sinistro.
  • Mantenete questa posizione per un minimo di 30 e un massimo di 60 secondi, respirando in maniera lenta e profonda.
  • Dopodiché tornate alla posizione di partenza e ripetete lo stesso procedimento dal lato opposto.

Halasana (posizione dell'aratro)

Posizione Yoga Halasana - Posizione dell'aratro
Posizione Yoga Halasana - Posizione dell'aratro

La posizione dell’aratro dona elasticità alla colonna vertebrale e al collo, tonifica i nervi e aiuta la circolazione, se soffrite di pressione alta, provvede ad abbassarla.
Tuttavia, è sconsigliata alle donne durante il periodo mestruale e nei primi mesi di gravidanza. Scioglie le tensioni a livello addominale, allunga la muscolatura (quella della schiena in particolare) e favorisce il rilassamento calmando la mente. Ecco come fare:

  • Distendetevi supini, con le braccia rilassate ai lati del corpo.
  • Iniziate con l’avvicinare il mento allo sterno, percependo le vertebre cervicali che si distendono.
  • Piegate le ginocchia, con i piedi saldamente ancorati al suolo e i talloni vicini al sedere.
  • Fate forza con le braccia sul pavimento, alzando schiena e anche fino ad avvicinare le ginocchia alla faccia.
  • A questo punto distendete le gambe e portate i piedi sul materassino dietro la vostra testa. Il mento è premuto contro lo sterno.
  • Rilassatevi e respirate regolarmente.
  • Mantenete questa posizione fino a quando riuscite.

Shtambasana (posizione del pilastro) 

Shtambasana (posizione del pilastro) 
Shtambasana (posizione del pilastro)

Shtambasana è un’altra posizione rinfrescante che consiste nel tenere le gambe completamente sollevate, e questo nei mesi più caldi risulta molto utile a chi soffre di pressione bassa.
Inoltre, Shtambasana facilita la digestione, contrasta la sciatalgia e rinforza la muscolatura addominale. Eseguitela così:

  • Sdraiatevi supini, con le braccia e le gambe distese.
  • Espirando, portate le ginocchia al petto e inspirando stendete braccia e gambe in verticale, sentirete contrarsi i muscoli addominali.
  • La schiena deve rimanere completamente attaccata al pavimento e le gambe perfettamente dritte, distese verso l’alto come se poteste sostenere il cielo con i piedi.
  • Mantenete la posizione, respirando normalmente, finché vi sentite a vostro agio.
  • Dopodiché abbassate pian piano le gambe e riposatevi.

Alcuni consigli per affrontare i mesi più caldi

Libri Yoga Giardino dei Libri

Come abbiamo detto all’inizio, in estate bisogna stare molto attenti a non mettere a repentaglio la nostra salute, adottando alcuni piccoli e semplici accorgimenti.

  • Mantenete il corpo sempre ben idratato per reintegrare i liquidi persi con il sudore, bevendo almeno due litri d’acqua al giorno.
  • Non uscite e non esponetevi al sole nelle ore più calde della giornata: un discorso che vale soprattutto per le persone anziane e per chi soffre di sbalzi di pressione o malattie cardiache. Al mare, portate sempre con voi una crema solare e indossate un cappello.
  • Curate l’alimentazione: via libera ad alimenti e bevande fresche, come frutta, gelati e succhi. Evitate invece assolutamente l’alcool e i cibi molto salati, e in generale non appesantitevi.

Bene siamo giunti alla fine di questo articolo, cosa ne pensi? Ti è piaciuto?
Faccelo sapere scrivendolo nei commenti o meglio ancora sulla nostra pagina Facebook!  🙂

Se vuoi approfondire la tematica con un libro ce ne sono di molto interessanti su Amazon e in particolare su Amazon Kindle e se hai l’abbonamento a Kindle Unlimited molti sono gratuiti. Speriamo di averti fatto cosa gradita con questa segnalazione. 🙂

Inoltre vogliamo segnalarti anche questo videocorso, che trovi sul sito del Giardino dei Libri, un metodo life coaching spirituale basato sugli insegnamenti di due dei più popolari maestri spirituali: Paramhansa Yogananda (autore di Autobiografia di uno Yogi) e Swami Kriyananda (autore di tantissimi libri, tra i quali troviamo L’Intelligenza Intuitiva, Conversazioni con Yogananda).

Per concludere iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti i nuovi articoli, tanto materiale esclusivo e gratuito e gli ebook sulla Respirazione e sulla Meditazione!!!

Ti auguriamo una splendida giornata

Namasté

Fonte foto

Commenta usando Facebook
Chiudi il menu
Il blog sul mondo dello Yoga e delle discipline olistiche attinenti - Mantrayoga.it

Scarica Gratis gli ebook sulla Respirazione e la Meditazione!