Come dire addio all’emicrania con lo Yoga

Come dire addio all’emicrania con lo Yoga

Il mal di testa, in tutte le sue forme, è un disturbo molto diffuso e dalle più svariate cause.
L’emicrania è una delle varianti più comuni, e si manifesta con un dolore intenso e pulsante localizzato a un solo lato della testa.

C’è chi ne soffre abitualmente, dovendoci quasi convivere e trovando o meno sollievo soltanto grazie all’assunzione di particolari farmaci analgesici, comunque insufficienti nei casi più ostinati o derivanti da problemi e patologie sottostanti.

Non tutti però sanno che praticare Yoga può rappresentare una valida alternativa, nonché un valido supporto per ridurre la frequenza degli attacchi e prevenirli.

Questa disciplina, infatti, si rivela particolarmente efficace in tutti quei casi in cui il mal di testa, o l’emicrania, che dir si voglia, è scatenato da tensioni e contratture a livello muscolare, in particolare nella zona di spalle e collo.

Libri Yoga Giardino dei Libri

Esistono, non a caso, anche le cefalee tensive e quelle da cervicale.

Dunque, come dire addio all’emicrania con lo Yoga? Quali sono le Asana più indicate a questo scopo? Scopriamolo insieme.

Cos’è l’emicrania e quali sono i suoi sintomi

Come anticipato, l’emicrania è una tipologia di mal di testa localizzato in un punto preciso della testa.
Chi ne soffre lamenta un dolore pulsante, che tende progressivamente ad aumentare di intensità o a spostarsi; successivamente, può arrivare a coinvolgere anche totalmente fronte e tempie.

Si manifesta con attacchi più o meno frequenti, anche se questo aspetto varia molto da soggetto a soggetto: talvolta, possono arrivare a esserci anche due o tre crisi in una sola settimana, o pochi episodi nell’arco di un anno.
Un attacco, se particolarmente intenso, può durare anche ore o addirittura giorni.
Nausea e vomito sono alcuni dei sintomi associabili.

Tutti possono soffrire di mal di testa e di emicrania, ma il disturbo è molto più comune tra le donne, indipendentemente dall’età, e può dipendere anche da predisposizioni ereditarie.

Yoga ed emicrania

Fortunatamente esistono vari metodi appositamente studiati per contrastare e gestire l’emicrania e, anche se ad alcuni potrà sembrare strano, lo Yoga è uno di questi.

Favorendo il rilassamento e un riequilibro neurovascolare, infatti, questa disciplina può rivelarsi particolarmente utile: molto spesso, cefalee ed emicranie scaturiscono da disagi muscolari ma anche emotivi, che si manifestano sotto forma di tensione localizzata sulle spalle, sulla schiena, sul collo, e in tutto il nostro corpo in generale.

Una prova scientifica dell’efficacia dello Yoga ci arriva direttamente dall’India, dove alcuni ricercatori hanno condotto uno studio su 72 individui che soffrivano di ricorrenti emicranie, chiedendo loro di praticare tale disciplina un’ora al giorno per un periodo di tre mesi.

Il risultato è stato sorprendente: la riduzione dell’intensità e della frequenza degli attacchi è stata significativa.
Lo Yoga sarebbe infatti in grado di aumentare la serotonina, che se presente in scarsi livelli può portare all’insorgenza di emicranie.

Le migliori Asana Yoga per prevenire l’emicrania

Elenchiamo qui di seguito le Asana più indicate per la prevenzione dell’emicrania:

Uttanasana (il piegamento in avanti in piedi)

Uttanasana, il piegamento in avanti in piedi
Uttanasana, il piegamento in avanti in piedi
Uttanasana (il piegamento in avanti in piedi - variante semplice) 
Uttanasana (il piegamento in avanti in piedi - variante semplice) 

Questa Asana, oltre ad allungare e a rendere maggiormente flessibile il nostro corpo (allunga considerevolmente i polpacci, i muscoli delle cosce, la schiena e i fianchi), è in grado di calmare la mente, di contrastare la depressione e di donare benessere e pace interiore, lavorando sul quarto Chakra. Ecco come si esegue:

    • Dalla posizione eretta, inspirate e sollevate le braccia fin sopra la testa.
    • Piano, iniziate a piegarvi in avanti, facendo partire il movimento dalle anche.
    • Continuate a scendere fino ad arrivare a toccarvi almeno gli stinchi.
    • Per i più flessibili, è possibile toccare le caviglie o addirittura il suolo.
    • I principianti possono anche piegare leggermente le gambe.
    • Mantenete la posizione per il tempo che reputate necessario e finché vi risulta confortevole.

Balasana (posizione del bambino)

Posizione Yoga Balasana (posizione del bambino)
Posizione Yoga Balasana (posizione del bambino)

Si tratta di una posizione molto semplice ma valida ed efficace, che ha come scopo quello di stirare a dovere la colonna,al contempo di rilassare la muscolatura allevia la tensione accumulate al livello della schiena. Riduce di conseguenza anche stress e tensioni
È inoltre utile per alleviare gli attacchi di acidità gastrica e migliora la digestione.
Ci rimette in contatto con la parte più intima di noi stessi facilitando l’introspezione e incentivando l’armonia.
Può essere eseguita tra una Asana e l’altra oppure direttamente al termine della sessione di Yoga. Ecco come:

  • Inginocchiatevi sul tappetino e sedetevi sui talloni.
  • Piegatevi con il busto in avanti fino a toccare terra con la fronte.
  • Le braccia devono essere distese e rilassate lungo i lati del corpo.
  • Concentratevi sulla respirazione, calibrando ogni inspirazione e ogni espirazione, rilassandovi.
  • Mantenente la posizione finché vi va, l’importante è che vi percepiate rilassati sia mentalmente che fisicamente.

Supta Matsyendrasana (posizione di mezza torsione supina)

Supta Matsyendrasana (posizione distesa di Matsyendra) 
Supta Matsyendrasana (posizione distesa di Matsyendra) 

La posizione di mezza torsione supina è indicata per alleviare i sintomi del mal di schiena del tratto lombare. Distende la colonna vertebrale, le articolazioni e i muscoli addominali, lavorando anche sul girovita. Eseguitela così:

  • Stendetevi a pancia in su e portate il ginocchio destro al petto aiutandovi con le braccia.
  • Distendete il braccio destro a terra, e con la mano sinistra posizionata sulla parte esterna della coscia destra spingete il ginocchio verso sinistra.
  • Potete mantenere il collo dritto o girarlo verso destra, in base a come state più comodi.
  • Mantenete la posizione respirando profondamente per circa 30 secondi, poi eseguitela dall’altro lato.

Marjariasana (o Bidalasana, la posizione del gatto)

Posizione Yoga Marjariasana
Posizione Yoga Marjariasana (posizione del gatto)

Una posizione che, eseguita al mattino,ridona flessibilità a tutto il dorso e alla schiena, la zona addominale, lombare e cervicale. Molto utile in caso di ansia perché aiuta a regolarizzare il respiro. 
Tonifica il sistema riproduttivo femminile e può essere praticata anche dopo il terzo mese di gravidanza, fino al sesto. Anche se, dopo il terzo mese si dovrebbe evitare la contrazione forzata dell’addome.
Vanno sostanzialmente eseguiti due movimenti, come spieghiamo qui di seguito:

  • Siedi in Vajrasana (in ginocchio), solleva i glutei e stai sulle ginocchia
  • Posizionatevi a quattro zampe, con le mani all’altezza delle spalle e le ginocchia al livello dei fianchi.
  • Inspirate profondamente sollevate la testa e inarcate la schiena, accompagnando la posizione con lo sguardo rivolto verso l’alto.
  • Espirando, abbassate la testa e raddrizzate la schiena e passate al secondo movimento: inarcatela nel verso opposto, come a formare una specie di “gobba”. Stavolta guardate verso il basso, più precisamente il vostro ombelico.
  • Ripetete per almeno 10 volte.

Libri Yoga gratis con Kindle Unlimited

Ulteriori suggerimenti per prevenire l’emicrania

Oltre allo Yoga, ecco anche qualche altro suggerimento per prevenire e contrastare qualunque forma di mal di testa:

  • Attenzione all’alimentazione: seguite sempre una dieta sana ed equilibrata, ricca di verdure e ortaggi e di cibi che contengono molta vitamina B6 e vitamina E. Molto utile anche lo zenzero, perfetto per attenuare nausea e vertigini in presenza di emicrania.
  • Bere una tazzina di caffè con un cucchiaino di succo di limone è un utile e valido rimedio contro il mal di testa di natura tensiva e l’emicrania. Il sapore non è certo dei migliori, ma le proprietà energizzanti e vaso-costrittive date dalla combinazione di questi due ingredienti lo rendono davvero un ottimo alleato.
  • L’artiglio del diavolo è un eccellente antidolorifico e antinfiammatorio naturale, da poter assumere durante un attacco di emicrania anche sotto forma di tintura madre.
  • Riposare bene è importantissimo e sta alla base di un corretto stile di vita. Generalmente, infatti, un mal di testa non molto forte tende a scomparire soltanto con il riposo.
  • In presenza di un dolore di media o forte intensità, e dunque durante un attacco, lo Yoga non è consigliato: al contrario, è bene rimanere fermi, distesi e al buio, cercando di rilassarsi e di focalizzarsi sul dolore invece di opporsi ad esso. L’obbiettivo è quello di gestirlo in una condizione di profonda quiete, concentrandosi anche sul proprio respiro.
  • Nei casi in cui l’emicrania è direttamente collegata a fattori emotivi, può essere molto utile ricorrere ad appositi Fiori di Bach.

Leggi anche altri articoli dove abbiamo parlato di come sconfiggere il mal di testa con lo Yoga

Bene siamo giunti alla fine di questo articolo, cosa ne pensi? Ti è piaciuto?
Faccelo sapere scrivendolo nei commenti o meglio ancora sulla nostra pagina Facebook!  🙂

Se vuoi approfondire la tematica con un libro ce ne sono di molto interessanti su Amazon e in particolare su Amazon Kindle e se hai l’abbonamento a Kindle Unlimited molti sono gratuiti. Speriamo di averti fatto cosa gradita con questa segnalazione. 🙂

banne kindle unlimited yoga

Inoltre vogliamo segnalarti anche questo videocorso, che trovi sul sito del Giardino dei Libri, un metodo life coaching spirituale basato sugli insegnamenti di due dei più popolari maestri spirituali: Paramhansa Yogananda (autore di Autobiografia di uno Yogi) e Swami Kriyananda (autore di tantissimi libri, tra i quali troviamo L’Intelligenza Intuitiva, Conversazioni con Yogananda).

Per concludere iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti i nuovi articoli, tanto materiale esclusivo e gratuito e gli ebook sulla Respirazione e sulla Meditazione!!!

Ti auguriamo una splendida giornata

Namasté

Fonte foto

Chiudi il menu
Il blog sul mondo dello Yoga e delle discipline olistiche attinenti - Mantrayoga.it

Scarica Gratis gli ebook sulla Respirazione e la Meditazione!